Visita alla mostra sull’ Assemblea Costituente

Gli studenti visitano la mostra sull’Assemblea Costituente all’auditorium della BPL

Le classi I, II e III media dell’Istituto Canossa martedì 29 gennaio hanno visitato la mostra dal titolo ‘Assemblea Costituente: la rinascita di un popolo’ presso l’auditorium della Bpl di Lodi.

La mostra, ideata e realizzata dalla Fondazione De Gasperi, racconta brevemente le condizioni storiche, sociali e politiche che hanno portato dopo la caduta del fascismo alla nascita della repubblica.

Nella prima sala, tramite schede biografiche, sono evidenziati alcuni dei protagonisti della stagione che è da collocarsi all’origine della storia repubblicana: De Gasperi, Togliatti, Dossetti, Calamandrei, Einaudi. Contestualmente le proiezioni dell’Istituto Luce hanno lo scopo di rappresentare i disagi sofferti dalla popolazione durante la guerra: i bombardamenti, la razionalizzazione dei viveri e dei beni di prima necessità, la distruzione delle città e delle campagne, la durezza dell’occupazione tedesca.

Lungo il corridoio dell’auditorium, invece, prende avvio il percorso che analizza gli articoli fondamentali della costituzione italiana concentrandosi sui temi principali: il personalismo in antitesi allo statalismo fascista, il rapporto fra stato e Chiesa con la conferma dei Patti Lateranensi, la prevalenza del potere legislativo rispetto al potere esecutivo, il pluralismo dei partiti, la centralità di una società civile autonoma e dinamica ai fini del mantenimento della democrazia.

Gli alunni erano accompagnati dalla preside Giuditta Zola e dai docenti Roberto Bettinelli, Enrico Oldini, Gloria Madonini. La preside Zola e il docente di storia Bettinelli hanno illustrato i passaggi salienti della mostra.

«La preside Zola ha inserito la mostra nel piano didattico – ha detto Roberto Bettinelli – ed è stata una scelta molto apprezzata dagli studenti e davvero opportuna ai fini della comprensione delle attuali dinamiche politiche e sociali. La costituzione, insieme al nobile dibattito che l’ha generata, rappresenta l’atto di nascita della repubblica. È il risultato di un negoziato di altissimo livello che ha interessato le grandi famiglie politiche della storia italiana: il cattolicesimo, il marxismo e il liberalismo. Non un compromesso al ribasso ma una mediazione lungimirante che ha permesso all’Italia di conoscere la democrazia e la prosperità economica nel dopoguerra. La non ignoranza del passato, ancora una volta, diventa la chiave indispensabile per capire il presente».

Canossa Costituente
Canossa Costituente