Storia e politica, i discorsi dei leader. Si parte con Lincoln e Bismarck

La storia contemporanea studiata attraverso i testi, i discorsi e gli interventi pubblici dei grandi leader. È uno dei filoni di indagine che si svilupperanno durante le lezioni di storia. Gli studenti della classe III prenderanno in esame i testi dei grandi uomini politici. Prima tappa con Abramo Lincoln e Otto Von Bismarck, ma a seguire ci saranno focus specifici su tutti i grandi protagonisti del ‘900 e dell’epoca attuale. Da Mussolini a Gandhi a Obama.

“E’ un esercizio molto utile – spiega il docente Roberto Bettinelli – che consente di comprendere il rapporto tra teoria e azione della politica. Nel caso di Lincoln e Bismarck siamo davanti a due uomini di stato che rappresentano i due volti della politica presenti anche ai giorni nostri. Da un lato l’idealismo, che si concretizza nella abrogazione della schiavitù, e dall’altro il cinismo della politica di ferro e sangue del cancelliere prussiano, denominata realpolitik”.

“Il programma di storia del terzo anno – prosegue Bettinelli – si presta molto a fornire agli studenti le chiavi di lettura della politica contemporanea. Studieranno il significato di parole come democrazia, totalitarismo, capitalismo, marxismo, riformismo. Il modo migliore per conoscere il pensiero e la grandezza degli uomini di stato è analizzarne i testi, i discorsi e i programmi affiancando allo studio del manuale il tentativo di una conoscenza che punta ad entrare nel vivo della storia rintracciando nel passato gli strumenti per leggere e capire l’attualità”.

CANOSSA DISCORSI
CANOSSA DISCORSI