Scuole paritarie in rete per conoscerne opportunità e rischi

Cyberbullismo, sexting e web reputation tra i temi affrontati dal poliziotto scrittore Domenico Geracitano.

Ci sono giorni che lasciano una traccia nella vita di ciascuno come nella vita di una scuola. Certamente lunedì  19 novembre  ne ha lasciata una sul tema del cyberbullismo e più in generale sull’uso responsabile dei social, a tutti gli alunni, insegnanti e genitori degli istituti paritari della nostra città.

L’ autorevole relatore Domenico Geracitano ha infatti saputo catturare l’attenzione di ogni tipo di platea, presentando in modo brillante ed efficace i rischi legati alla leggerezza con cui si usano i social media ma anche giochi e applicazioni. Nessuno infatti pensa che qualunque foto pubblicata su Facebook diventa di proprietà dell’azienda statunitense che la può usare a suo piacere oppure che una immagine condivisa sia poi impossibile da eliminare in quanto girerà in modo incontrollabile tra tutti gli utenti del social. La stessa cosa vale anche per Instagram e in misura forse minore anche per Snapchat che, dal punto di vista della privacy, è forse uno strumento più sicuro. Tuttavia il problema non è solo quello della circolazione delle immagini proprie o altrui, spesso scattate e fatte girare con molta leggerezza.

La questione più spinosa (e anche più pericolosa) è quella della diffamazione, dell’uso improprio di tali strumenti per danneggiare qualcuno. Gli esempi portati dal poliziotto scrittore  sono stati molti: dalla ragazza che inizia una relazione virtuale tramite Facebook con un coetaneo che le chiede foto come prova di amore e che poi scopre che il sedicente adolescente era invece un uomo adulto, fino ad arrivare alla tragedia di chi si è tolta la vita in seguito a vere e proprie persecuzioni virtuali e non solo.

Il relatore ha però insistito sull’importanza di essere consapevoli dello strumento che si usa (dei suoi vantaggi ma anche dei suoi limiti e rischi), ma soprattutto sulla necessità di riflettere sul fatto che il filtro dello schermo non può permettere a nessuno di dimenticare o calpestare la dignità delle persone con cui si entra in rapporto. Imparare a  difendere e costruire la propria web reputation come rispettare quella degli altri è oggi fondamentale e una questione da non sottovalutare, per il presente ma anche per il futuro.

Dialogare con i propri figli, condividere, ascoltare, non sottovalutare i  rischi ma anche conoscere le  opportunità di internet, e infine regalare smartphone e insegnare  le adeguate competenze per usarlo sono stati i consigli più diretti per i genitori.

Il messaggio per le  oltre 700 persone coinvolte tra  piccoli e grandi: Internet e in generale la rete sono certamente una grande opportunità, ma da costruire insieme pensando prima di postare.

 

171120 Geracitano Cyberbullismo (6)
171120_geracitano Cyberbullismo (6)
171120_geracitano Cyberbullismo (5)
171120_geracitano Cyberbullismo (4)
171120_geracitano Cyberbullismo (3)
171120_geracitano Cyberbullismo (2)
171120_geracitano Cyberbullismo (1)
171120 Geracitano Cyberbullismo (6) 171120 Geracitano Cyberbullismo (5) 171120 Geracitano Cyberbullismo (4) 171120 Geracitano Cyberbullismo (3) 171120 Geracitano Cyberbullismo (2) 171120 Geracitano Cyberbullismo (1)