L’arte dell’osservazione e della descrizione, visita al Parco dell’Isola Carolina

Un laboratorio finalizzato a sviluppare la capacità di osservazione e di descrizione per educare gli alunni ad uno sguardo più attento, preciso e consapevole di ciò che li circonda. E’ l’iniziativa promossa dal docente di arte e tecnologia della classe I media Enrico Oldini che ha accompagnato, insieme al collega Roberto Bettinelli, gli studenti in una visita al Parco dell’Isola Carolina.

Gli studenti avevano a disposizione una traccia e un questionario per imparare a concentrarsi sui dati visibili del mondo naturale analizzandone i particolari e il contesto fino a mettere in atto il tentativo di raccontare le proprie emozioni.

Ha spiegato il docente Oldini: «Il lavoro ha lo scopo di riflettere sull’attività dei sensi che collegano il soggetto con il mondo circostante. La capacità di attenzione può essere esercitata aumentando le loro capacità percettive per cogliere tutta la ricchezza e la bellezza del reale. Un percorso che trova nell’arte, attraverso il disegno, uno strumento per accrescere le potenzialità creative. Anche la letteratura e l’uso della lingua, attraverso le tecniche della descrizione, si rivelano strumenti preziosi. I ragazzi nel contesto straordinario del parco cittadino hanno scelto un albero evidenziandone le caratteristiche, i dettagli, le forme e i colori. Hanno compreso che le percezioni possono essere ordinate in base ad alcune priorità. Il racconto di quanto si percepisce tramite i sensi diventa allora più chiaro, comprensibile e comunicabile. E’ stato raccolto del materiale che diventerà oggetto di riflessione in aula. Gli studenti hanno lavorato con impegno e grande curiosità, imparando che la natura offre sempre delle sorprese e motivi di interesse».

Istituto Canossa Isola Carolina (5)
Istituto Canossa Isola Carolina (5) Istituto Canossa Isola Carolina (4) Istituto Canossa Isola Carolina (3) Istituto Canossa Isola Carolina (2) Istituto Canossa Isola Carolina (1) Istituto Canossa Isola Carolina (7)