#LaCanossanonsiferma #NoistiamoInsieme

Marco Fenini e la vita online: “La passione è più forte della distanza. Ma quanto mi manca la normalità. E soprattutto il calcio!”

Eccomi qui, sono Marco Fenini. Studente di prima secondaria. Sembra così strano potervi vedere solo attraverso uno schermo, soprattutto per me, che amo il contatto fisico con le persone! Però mi piace osservarvi durante le video lezioni e cogliere i vostri stati d’animo dalle espressioni del viso, dal tono della voce, dai sorrisi ironici: è bello riuscire a trasmettere passione anche a distanza! A casa il mio tempo è per la maggior parte impegnato dai compiti e, nel tempo libero. gioco a calcio in giardino, alla play e salto senza stancarmi mai sul tappeto elastico che ho montato un mesetto fa con il nonno. Mi diverto anche facendo i dispetti al mio cagnolino Kiko. I miei fratelli sono impegnatissimi con lo studio: mia sorella studia lingue all’università di Pavia e mio fratello è al terzo anno di scienze applicate. I primi tempi ero felice perché non dovevo alzarmi presto il mattino ma, più il tempo passava, più la nostalgia della normalità si faceva sentire. Mi manca tantissimo il calcio, la mia passione, che mi teneva impegnato per quattro giorni alla settimana. Sto leggendo il Piccolo Principe e mai come ora capisco il significato della frase: l’essenziale è invisibile agli occhi. Essenziale sono i sentimenti, l’amicizia, il feeling che si crea con i professori, l’affetto che si prova per le persone che ci sono vicine. Avrei voluto vivermi a pieno questa nuova esperienza alla Canossa….. pazienza, l’anno prossimo sarà ancora più bello riabbracciarci!

Marco

#LACANOSSANONSIFERMAMARCO (1)
#LACANOSSANONSIFERMAMARCO (1) #LACANOSSANONSIFERMAMARCO (2)