‘Il Quotidiano in classe’ e il laboratorio di giornalismo

‘Il Quotidiano in classe’ e il laboratorio di giornalismo, come avvicinare gli studenti al mondo dei media per comprendere l’attualità.

‘Il Quotidiano in classe’ è un’iniziativa didattica che l’Istituto Canossa promuove fin dal primo quadrimestre con riferimento alla classe terza della scuola secondaria di primo grado e che, nel secondo quadrimestre, sarà estesa anche alle classi I e II con l’avvio di un vero e proprio laboratorio di giornalismo.

L’attività laboratoriale sarà illustrata nel corso dell’Open Day della scuola ma con ‘Il Quotidiano in classe’ si vuole fornire una prima opportunità per comprendere l’attualità attraverso l’occhio critico e multiforme dei media.

“I giornali, soprattutto nella forma del quotidiano, hanno la missione di raccontare la realtà di una comunità locale e nazionale – dice il docente Roberto Bettinelli – toccando i nodi più vitali e dinamici della vita aggregata: la politica, l’economia, la cultura, il costume, lo sport. Come diceva Walter Lippman ‘La libertà di stampa non è un privilegio, ma una necessità organica all’interno di una grande società. Senza critiche e articoli affidabili e intelligenti, il governo non può governare. Poiché non c’è altro modo adeguato per mantenersi informati su ciò che la gente del paese sta pensando e facendo e volendo’. Attraverso la lettura guidata e ragionata delle testate d’informazione si può consentire una più facile comprensione di quanto avviene nella quotidianità. La classe III, che ha un programma specifico sulla storia del ‘900, è molto agevolata nell’indagare le cause della contemporaneità. Ma nel secondo quadrimestre partirà il laboratorio di giornalismo che, su libera scelta, includerà le altre classi e all’interno del quale sarà possibile esaminare i vari generi dall’articolo di fondo all’articolo di cronaca fino all’intervista e al reportage, l’uso della parola e delle tecniche di scrittura, la diversità delle testate nel trattare le medesime notizie e nel formulare commenti che è un fenomeno cruciale per ogni democrazia performante, il rapporto tra il giornale cartaceo e la versione online, l’importanza dei blog e dei social network oltre ad un’analisi di alcuni dei testi più rappresentativi della storia del giornalismo italiano”.

“I ragazzi impareranno a produrre autonomamente degli articoli che saranno pubblicati sulle testate che hanno già deciso di collaborare con la scuola – spiega il docente Rossano Salini – dal momento che l’attività, in virtù della sua natura laboratoriale, ha la finalità di sviluppare competenze non solo teoriche ma anche pratiche. Scrivere un articolo nel modo corretto, sintetizzarne il contenuto in un titolo ad effetto, scegliere l’immagine corrispondente più efficace, redigere l’occhiello e il catenaccio, acquisire la capacità di gestire e sviluppare la notizia sono modalità operative con le quali gli studenti dovranno prendere confidenza fino alla realizzazione di un testo finale che sarà di natura principalmente descrittiva o argomentativa».

Roberto Bettinelli e Rossano Salini, entrambi docenti della Canossa a partire dall’anno scolastico 2018-2019, sono giornalisti iscritti all’Albo dei Professionisti dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia e hanno alle spalle una lunga esperienza nell’ambito del giornalismo e della comunicazione politica-istituzionale.

Giornalismo Istituto Canossa
Giornalismo Istituto Canossa
Giornalismo Istituto Canossa